Accuse cadute contro uno studente U of C colpito dalla polizia del campus

Melek Ozcelik

Charles Thomas ha completato con successo un programma di diversione del tribunale per i delinquenti per la prima volta e la pratica standard è quella di respingere le accuse in seguito, ha detto venerdì una portavoce dell'ufficio del procuratore dello stato della contea di Cook.



Carlo Tommaso

Carlo Tommaso



Facebook

I pubblici ministeri della contea di Cook hanno archiviato l'accusa di aggressione aggravata e danno penale alla proprietà contro un ex studente dell'Università di Chicago accusato di aver aggredito un agente di polizia del campus che gli ha sparato vicino alla scuola di Hyde Park, mostrano i registri del tribunale.

Charles Thomas ha completato con successo un programma di diversione del tribunale per i delinquenti per la prima volta e la pratica standard è quella di respingere le accuse in seguito, ha detto venerdì una portavoce dell'ufficio del procuratore dello stato.

I pubblici ministeri hanno detto al giudice Peter Gonzalez che avrebbero fatto cadere le accuse all'udienza del 12 maggio, secondo i registri.



Thomas e i suoi avvocati nel procedimento penale non sono stati raggiunti per un commento venerdì.

Thomas è stato colpito da un agente di polizia universitario il 3 aprile 2018 dopo che i residenti hanno riferito di aver visto il principale studioso di scienze politiche del quarto anno rompere finestre su auto e condomini.

Video dalla telecamera del corpo dell'ufficiale che ha sparato a Thomas ha mostrato lo studente che urlava e si avvicinava con un oggetto che le autorità credevano fosse un piede di porco. L'ufficiale può essere sentito ripetutamente dire a Thomas di lasciar cadere l'oggetto prima che Thomas corra verso l'ufficiale e venga colpito. L'oggetto che Thomas aveva in mano è stato successivamente identificato dalla polizia come un paletto di tenda.



la madre di Tommaso ha detto al giornale studentesco dell'università , The Chicago Maroon, che non gli era stata precedentemente diagnosticata alcuna malattia mentale, ma che la famiglia aveva una storia di disturbo bipolare. La madre di Thomas credeva che stesse avendo un crollo mentale causato dallo stress a scuola.

Poco prima della sparatoria, Thomas, che era un membro della squadra di UChicago, aveva cercato consulenza presso la scuola, ha detto uno dei suoi coinquilini il sitoweb .

Poco più di un anno dopo la nascita di Thomas rilasciato su cauzione e messo sotto controllo elettronico, è stato segnalato come disperso. Alla fine era preso in custodia nel nord-ovest Indiana, dove è stato colpito con il taser dagli agenti di polizia mentre apparentemente soffriva di un altro episodio di salute mentale. È stato accusato di fuga nell'incidente fuori dallo stato, ma anche quell'accusa è stata ritirata la scorsa settimana.



I residenti dell

I residenti dell'area di Hyde Park e gli studenti dell'Università di Chicago si radunano per protestare contro l'uccisione dello studente Charles Thomas da parte di un ufficiale di polizia dell'Università di Chicago il 6 aprile 2018.

Max Herman per il Sun-Times

La scorsa primavera, Thomas e la sua famiglia hanno intentato una causa contro l'università e l'ufficiale che gli ha sparato, sostenendo che la scuola era negligente e l'uso della forza da parte dell'ufficiale era ingiustificato.

La polizia di Chicago e l'università hanno esaminato la sparatoria e hanno stabilito che era legalmente giustificata, ha detto il portavoce dell'università Jeremy Manier.

L'avvocato Steve Greenberg, che rappresenta Thomas nella causa civile pendente, è stato soddisfatto della decisione dell'ufficio del procuratore dello stato di far cadere le accuse.

Penso che lo stato abbia riconosciuto che si trattava di un problema di salute mentale e non di un atto criminale, ha detto Greenberg venerdì.

La sparatoria ha portato a proteste nel campus, dove gli studenti hanno chiesto alla polizia di cambiare il modo in cui gli agenti trattano coloro che hanno problemi di salute mentale.

Tutti i membri delle forze di polizia della scuola ricevono 40 ore di formazione sull'intervento in caso di crisi, che si concentra sul riconoscimento dei segni e dei sintomi della malattia mentale, ha affermato Manier.

Sostenere la sicurezza e il benessere di coloro che si trovano nel campus e all'interno dell'area di pattugliamento [dell'Università di Chicago] è di fondamentale importanza per tutti i membri dell'UCPD, ha affermato Manier in una nota. L'Università continuerà a lavorare con le parti interessate della sua comunità per sviluppare strategie appropriate per affrontare questo importante argomento.

L'università ha annunciato all'inizio di quest'anno che stava formando un nuovo gruppo di lavoro per la risposta alla crisi degli studenti per esplorare miglioramenti alle sue politiche, ha aggiunto Manier.

Par: