Disarmato ma non pericoloso

Melek Ozcelik

Una sfida al divieto di possesso di armi da parte di persone condannate per crimini dà alla Corte Suprema la possibilità di ottenere il secondo emendamento nel modo giusto.



Mentre la storia dimostra che i legislatori hanno il potere di vietare alle persone pericolose di possedere armi, il giudice della Corte Suprema Amy Coney Barrett ha scritto come giudice della corte d'appello, quel potere si estende solo alle persone che sono pericoloso .



AP Foto

Per aver mentito sulla dichiarazione dei redditi federale, Lisa Folajtar ha ottenuto tre anni di libertà vigilata e una vita di invalidità costituzionale. Poiché il suo crimine comportava una pena massima di tre anni di carcere, è stata definitivamente privata del suo diritto del Secondo Emendamento di detenere e portare armi.

In un caso che potrebbe dare alla Corte Suprema un opportunità per chiarire le restrizioni del Secondo Emendamento sulle leggi sulle armi da fuoco per la prima volta in più di un decennio, la Corte d'Appello del 3° Circuito degli Stati Uniti ha recentemente respinto La sfida di Folajtar al divieto federale sul possesso di armi da parte di persone con precedenti penali. il dissenso echeggiato la posizione assunta dalla nuova giustizia della Corte, Amy Coney Barrett, in qualità di giudice del settimo circuito, affermando che la squalifica non è solo ingiusta ma incostituzionale.

Copertura politica approfondita, analisi sportive, recensioni di intrattenimento e commenti culturali.



Folajtar, che ha anche pagato una multa di $ 10.000 e $ 250.000 di tasse arretrate, ha sostenuto che non avrebbe dovuto perdere il suo diritto costituzionale all'autodifesa armata perché non c'era motivo di pensare che rappresentasse una minaccia per la sicurezza pubblica. Due membri di una giuria del 3° Circuito composta da tre giudici in disaccordo , dicendo che il Secondo Emendamento è limitato ai cittadini virtuosi, una categoria da cui Folajtar è stata espulsa per sempre quando ha truffato con le tasse.

Sebbene tale punto di vista sia stato approvato da diverse corti d'appello federali, il giudice Stephanos Bibas ha affermato nel suo 27 pagine di dissenso , è in contrasto con l'interpretazione pubblica originale del Secondo Emendamento. Ha sostenuto che la pietra di paragone storica per disarmare i criminali è il pericolo, non la virtù.

Barrett giunto alla stessa conclusione in un caso del 2019 che coinvolge un uomo di nome Rickey Kanter, che ha perso i suoi diritti sul Secondo Emendamento dopo essere stato condannato per frode postale. Sebbene la storia dimostri che i legislatori hanno il potere di vietare alle persone pericolose di possedere armi, ha scritto in a 37 pagine di dissenso , quel potere si estende solo alle persone che sono pericoloso .



Barrett ha sottolineato che i legislatori dell'era della fondazione non hanno privato i criminali del diritto di portare armi semplicemente a causa del loro status di criminali. Il numero di reati classificati come delitti si è da allora notevolmente ampliato, rendendo ancora più tenue il collegamento tra quella categoria e l'ipotesi di tendenze violente.

Barrett ha notato che i crimini dei giorni nostri includono tutto, dal reato di Kanter, alla frode postale, alla vendita di maiali senza licenza nel Massachusetts, al riscatto di grandi quantità di depositi di bottiglie fuori dallo stato nel Michigan e innumerevoli altri reati statali e federali. Bibas, che ha attinto alla ricerca storica di Barrett nel proprio dissenso, ha affermato lo stesso punto.

Un conduttore di un talk show radiofonico può diventare un criminale per aver pronunciato 'qualsiasi linguaggio osceno, indecente o profano attraverso la comunicazione radio', ha osservato Bibas. Aprire una bottiglia di ketchup al supermercato e rimetterla sullo scaffale è un reato nel New Jersey, ha aggiunto, così come leggere l'e-mail di un'altra persona senza permesso in Pennsylvania.



In Oklahoma, l'adulterio è un crimine; altri stati lo classificano come un reato o non lo trattano affatto come un crimine. Il diritto del Secondo Emendamento di detenere e portare armi non dovrebbe dipendere da tali distinzioni arbitrarie e manipolabili, ha scritto Bibas.

Nel caso storico del Secondo Emendamento Distretto di Columbia contro Heller , la Corte Suprema ha affermato che nulla, a nostro avviso, dovrebbe essere preso per mettere in dubbio i divieti di vecchia data sul possesso di armi da fuoco da parte di criminali e malati di mente. Ma come ha sottolineato Bibas, nessuna delle due questioni era dinanzi alla Corte, quindi Piuttosto non li ha risolti, un punto concesso dal 7° Circuito l'anno scorso.

Inoltre, il divieto contestato da Folajtar e Kanter è di epoca relativamente recente. Il divieto federale di detenzione di criminali, ha osservato Bibas, non iniziò ad andare oltre i crimini violenti fino al 1961.

Dal 2010, quando la Corte governato che il Secondo Emendamento impone limiti alle leggi statali, locali e federali sul controllo delle armi, ha passato tante occasioni per chiarire la portata di quei limiti, un'abdicazione che ha turbato cinque degli attuali giudici, tra cui Barrett . Questo caso offre alla Corte la possibilità di rettificare la sua negligenza.

Jacob Sullum è un caporedattore della rivista Reason.

Invia lettere a lettere@suntimes.com .

Par: