La nuova principessa pop norvegese Sigrid segna con l'album di debutto 'Sucker Punch'

Melek Ozcelik

'Sucker Punch' di Sigrid ha un titolo perfetto: un successo a sorpresa che non avresti mai visto arrivare e che colpisce immediatamente. | Record dell'isola



Il nuovo album della cantante pop Sigrid, Sucker Punch, ha un titolo perfetto: è un successo a sorpresa che non hai mai visto arrivare e che ha un impatto immediato.



L'artista norvegese ha un talento per il synth-pop puro e cristallino e il suo debutto completo di 12 tracce è una serie di enormi ritornelli e ritmi, alimentati da video con la 22enne apparentemente normale e teneramente sciocca.

Sigrid, nata Sigrid Solbakk Raabe, si è fatta notare per la prima volta nel 2017 con il suo successo di successo Don't Kill My Vibe, un millennial che dà ombra a chiunque le parli male.

Di' che sono giovane/non mi interessa/non smetterò mai, canta. Quella canzone è inclusa in Sucker Punch, ma potrebbe non essere nemmeno il culmine dell'album.



Fa salire il suo falsetto su Basic, mostra adattabilità sui complessi Strangers e, mentre l'eccellente title track in stile Lorde sembra ingannevolmente scarna, è un puro tarlo guizzante.

Lorde è, giustamente, una fan, aggiungendo due canzoni di Sigrid alla sua playlist di Spotify Dynamite fatta in casa, insieme a brani di Future, Taylor Swift e Khalid. La cover di Sigrid del classico Everybody Knows di Leonard Cohen è entrata nella colonna sonora di Justice League.

Sigrid ha ricevuto assistenza nella composizione delle canzoni da Emily Warren, che ha lavorato con The Chainsmokers, Dua Lipa e Backstreet Boys. I suoi testi spesso toccano la ricerca di connessioni, la ricerca di rassicurazioni in amore o la confessione di sentirsi esposta.



Il mio cuore soffre, lo senti anche tu? chiede sull'eccezionale canzone di recupero, alimentata da orchestra, Don't Feel Like Crying.

Sigrid mostra molto della sua gamma nell'album, adottando un leggero tocco reggae in Business Dinners e rappando virtualmente in Don't Feel Like Crying. Su Dynamite, l'album più vicino, butta via tutti i synth e le drum machine a favore di un semplice accompagnamento al pianoforte. È una canzone di rottura devastante ed è una voce eccezionale. Sei al sicuro come una montagna/Ma sappi che sono dinamite, canta.

Quindi sentiti libero di aggiungere Sigrid alla lista di altri talenti pop emergenti come Aurora e Astrid S., che provengono tutti dalla Norvegia. E preparati per il suo pugno a ventosa.



Par: